venerdì 27 novembre 2015

Biosphera 2.0, tecnologia e cyclette per scaldare casa futuro



Una casa in cui vivere, senza rinunciare agli elettrodomestici a cui siamo abituati, alla temperatura e umidità idonee (tra i 21° in inverno e i 25° in estate e tra il 45 e il 55% di umidità) studiata in base alle reazioni del nostro organismo e della nostra pelle, con la giusta quantità di luce, costruita secondo criteri di massima sostenibilità: è questa la sfida lanciata da Biosphera2.0.
Una casa in cui vivere, senza rinunciare ad alcun comfort e con temperature ideali, continua a leggere

sabato 8 novembre 2014

Ma da queste profonde ferite usciranno farfalle libere!


O donne povere e sole, violentate da chi non vi conosce. Donne che avete mani sull’infanzia, esultanti segreti

d’amore tenete conto che la vostra voracità naturale non sarà mai saziata.

Mangerete polvere, cercherete d’impazzire e non ci riuscirete, avrete sempre il filo della ragione che vi

taglierà in due.

Ma da queste profonde ferite usciranno farfalle libere.

Alda Merini

sabato 19 aprile 2014

La natura e il suo perenne movimento

La natura non ha alcun bisogno di un padrone che la diriga; da sola mantiene il suo perenne movimento e la sua attività. E se questo padrone esistesse veramente, cosa meriterebbe, oltre a disprezzo e a oltraggio, per aver creato un universo colmo di tante imperfezioni? 
Donatien Alphonse François de Sade, Justine o le disavventure della virtù, 1791

mercoledì 11 dicembre 2013

Invictus,la poesia che diede coraggio a Mandela



Dal profondo della notte che mi avvolge,
Nera come un pozzo da un polo all'altro,
Ringrazio qualunque dio esista
Per la mia anima invincibile.
Nella feroce morsa della circostanza
Non ho arretrato né gridato.
Sotto le randellate della sorte
Il mio capo è sanguinante, ma non chino.
Oltre questo luogo d'ira e lacrime
Incombe il solo Orrore delle ombre,
E ancora la minaccia degli anni
Mi trova e mi troverà senza paura.
Non importa quanto stretto sia il passaggio,
Quanto piena di castighi la vita,
Io sono il padrone del mio destino;
Io sono il capitano della mia anima.

William Ernest Henley

1849-1903


sabato 7 settembre 2013

Nervi strappati con tralci di viti


Sottili frammenti d'angosce bevute,
fumi calati in ricordi affogati.
Nervi strappati con tralci di viti,
ombre oscillanti emerse dai tini,
non temono te che le avvicini
...Ricorda...
di stelle cadenti son piene le menti!
Alessandro Nunziati


Ispirando ©2013 

domenica 1 settembre 2013

cammini profondi in spazi immortali

Impronte distese  su agresti sentieri cammini profondi in spazi immortali.
Sacre visioni,evanescenze radiose in spirali di vita,soffuse illusioni dipanate nel tempo con gocce scorganti di sapere disceso.
Alessandro Nunziati


Ispirando ©2013 

sabato 10 agosto 2013

mangiare il vuoto per sentirsi pieni

 

In fondo la vita la riempi di cose e poi non sai mai cosa si dicono fra loro.
Ho ascoltato in preghiera il loro inerme sentire,
vibrava della stessa natura di coloro che mangiano il vuoto per sentirsi pieni.
Alessandro Nunziati
Ispirando ©2013 

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...